Notizie

Dopo tanti segni negativi, finalmente è arrivato il punto di svolta. Nel primo trimestre del 2014 il mercato immobiliare è cresciuto dell'1,6% rispetto all'analogo periodo del 2013. A fare da traino è proprio il settore residenziale (+4,1%) insieme al commerciale (+4,7%): sono questi i dati dell'Osservatorio del Mercato Immobiliare dell'agenzia delle entrate, che ha registrato nelle città non capoluogo un aumento minore rispetto ai capoluoghi (+1,7% contro l'8,8%).

 
Se dopo l’acquisto di un appartamento costruito da meno di 10 anni e inserito in un condominio ci si accorge dell’esistenza di vizi e difetti dell’immobile sarà possibile denunciarli al costruttore entro un anno dalla scoperta e poi agire giudizialmente per il risarcimento del danno entro un anno dalla denuncia del vizio.
Una volta accertata l’esistenza di un vizio dell’immobile sono possibili tre soluzioni:
- chiedere la risoluzione del contratto;
- chiedere la riduzione del prezzo di vendita;
- chiedere, in ogni caso, il risarcimento del danno.

Da qualche anno assistiamo ad una “invasione di campo” in molti settori da parte delle maggiori case di moda. Questa operazione di crescita è piacevole e particolarmente apprezzata soprattutto quando, riguarda l'arredamento ed “invade” la nostra casa. Il design, lo stile nel vestire sono elementi importanti nella nostra vita. Indossiamo abiti, ma in modo simile indossiamo la nostra casa…Tutto quello che all'interno è comunque specchio della nostra personalità. Dalla cucina, alla camera da letto, dal divano ai complementi di arredo, queste sono le idee che grandi stilisti riservano per le nostre case. Oggi per voi 2 grandi esempi di case di moda made in italy che hanno progettato e creato per le nostre case mobili e complementi di arredo.

Una nuova soluzione da ristrutturare a Jesi!
Vi ricordiamo che è stato prorogato, fino al 31 dicembre 2013, il bonus del 50 % per spese di ristrutturazioni edilizie fino ad un ammontare complessivo di 96.000 euro. 
Tale proroga è stata estesa anche all'acquisto di mobili finalizzati all'arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione, fino ad un massimo di 10.000 euro.

Pagina 62 di 62

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.